Oltre ad essere la sede di numerose fiere, eventi e congressi di grande prestigio internazionale, la capitale catalana si è affermata negli ultimi anni come una delle destinazioni più attraenti in Europa in ambito professionale. Barcellona è infatti la sesta città preferita per fare affari, la settima per l’e-business, la settima città più imprenditoriale d’Europa e, secondo un recente studio dell’organizzazione britannica Nesta, la quarta città più innovativa al mondo.

Ciò nonostante, oltre all’innegabile magnetismo che esercita Barcellona sugli investitori, le aziende e le start-up, tra le tante altre attrazioni che spiegano perché è una delle città più visitate d’Europa bisogna menzionare: l’eccellente clima, la sua posizione privilegiata tra mare e montagna, il suo inesauribile patrimonio architettonico, la sua vasta gamma di attività per il tempo libero e la sua deliziosa cucina.

Se anche tu dovrai recarti a Barcellona per un viaggio d’affari, ti elenchiamo di seguito alcuni degli aspetti che dovrai prendere in considerazione affinché il tuo soggiorno sia perfetto.

LUOGHI D’INTERESSE A BARCELLONA

Sebbene la sua estensione sia piuttosto modesta, con un territorio municipale che raggiunge a malapena i 100 km2, Barcellona vanta una vasta gamma di edifici e monumenti che coprono oltre due millenni di storia, sin dalla sua fondazione avvenuta intorno al 14 a.C..
Pertanto, vale la pena di menzionare i suoi interessanti resti di epoca romana, che comprendono gli antichi edifici dell’antica colonia di Barcino, nei sotterranei della Plaza del Rei; le imponenti colonne del tempio di Augusto, nella Calle del Paradís; alcune domus romane o la necropoli a cielo aperto nella Plaza de la Vila de Madrid.
Dal periodo medievale è possibile visitare l’antico quartiere ebraico o Call, alcuni esempi di architettura romanica (come la chiesa del monastero di Sant Pau del Camp, nel quartiere del Raval) o i tre edifici religiosi in stile gotico più importanti della città: la cattedrale, la chiesa del Pi e la basilica di Santa Maria del Mar, l’imponente tempio del XIV secolo che ha ispirato il famoso romanzo La Cattedrale del Mare. Per ciò che riguarda l’arte gotica civile, si può fare riferimento al maestoso Salón del Tinell.
Ad ogni modo, se c’è una cosa per cui la capitale catalana è conosciuta in tutto il mondo è l’impronta che il modernismo ha lasciato nelle sue strade e nei suoi viali. Senza dubbio, la persona che più di ogni altra ha rappresentato lo splendore di questo movimento è stato il brillante Antoni Gaudí,



l’architetto di capolavori come la Sagrada Familia e Casa Milà (conosciuta anche come La Pedrera), Casa Batlló, Palau Güell, Parco Güell o Casa Vicens, edifici che fanno parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO.
M non bisogna dimenticare anche altri due gioielli dell’era modernista di Barcellona: l’Hospital de Sant Pau e il Palau de la Música Catalana, entrambi firmati da Lluís Domènech i Montaner. Un altro luogo da non perdere è la montagna del Montjuic, un’area che si sviluppò in occasione dell’Esposizione Internazionale del 1929. Tra i suoi punti di interesse, ricordiamo il Pueblo Español (un complesso che riunisce gli esempi di architettura popolare di tutta la Spagna, botteghe artigiane, ristoranti, discoteche e persino un locale di flamenco), la Font Màgica, teatro di incredibili spettacoli di luci e suoni, l’Anilla Olímpica, numerosi musei e il castello del Montjuic, da dove è possibile contemplare panorami incomparabili di tutta Barcellona.
Ovviamente non può mancare una passeggiata lungo la vivace Rambla, che fanno parte dell’immaginario sentimentale della popolazione locale, e che arrivano fino al porto di Barcellona e all’iconica statua di Colombo. Lo stesso vale per la vasta gamma di musei della città, tra cui il Museo Picasso, la Fondazione Joan Miró, il Centro Nato per la Cultura e la Memoria, il Museo F.C. Barcelona e il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna (MNAC), che ospita la più importante collezione al mondo di pittura romanica.

FIERE ED EVENTI A BARCELLONA

Nonostante il gran numero di monumenti che possiede Barcellona, gran parte del suo successo come città per fare affari risiede nel suo ruolo sempre più crescente di organizzatore di eventi e conferenze. Così, secondo il rapporto dell’American Express, la capitale catalana è la terza città europea più popolare per lo svolgimento di conferenze e incontri d’affari.
Senza dubbio, l’evento annuale di maggior impatto è il Mobile World Congress, il più grande evento del settore della telefonia mobile, che solitamente vede la presenza dei maggiori guru internazionali nel campo delle nuove tecnologie.
In ogni caso, il complesso fieristico della Fira de Barcelona, situato in prossimità del Montjuic, ospita molti altri importanti eventi. Basti pensare al Salone Internazionale dell’Automobile, un evento biennale che riunisce i principali costruttori di veicoli; Alimentaria Barcelona, che a fine aprile riunisce i protagonisti dell’industria alimentare; il Salone del Cómic, che si svolge ogni anno in primavera; il Salone Nautico, che si svolge a ottobre nel Port Vell, e il Salone del Manga, che si tiene ogni ultimo fine settimana di ottobre con i suoi numerosi appassionati.

Non è certo da meno il suo programma di spettacoli e festival, con il Grec Festival come punta di diamante (si tiene tra giugno e luglio). Per quanto riguarda la musica, vanno ricordati il Primavera Sound, che si svolge tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, e il Festival Internazionale di Musica Avanzata (Sònar), che si svolge a metà giugno ed è dedicato alla musica elettronica. A loro volta, i festeggiamenti de La Mercè, patrona della città, permettono l’esibizione di alcuni dei più importanti solisti e gruppi musicali del panorama nazionale, sia prima che dopo il 24 settembre.
Altre feste popolari di interesse sono la festa di Gràcia, che si tiene nella terza settimana di agosto, e la festa di Sants, che inizia una settimana dopo. In entrambi i casi, le strade più importanti di questi quartieri appaiono incredibilmente decorate dai suoi stessi abitanti.
Infine, non bisogna dimenticare che Barcellona e dintorni ospitano anche importanti eventi del mondo dello sport, come il Gran Premio di F-1 e quello di motociclismo, validi per il Campionato del Mondo, o il torneo di tennis Open Banc Sabadell Trofeo Conde de Godó, il più antico della Spagna, incluso nell’ATP World Tour 500.

BAR E RISTORANTI A BARCELLONA

La cucina catalana e mediterranea raggiunge la sua massima espressione a Barcellona, dove è possibile degustare le creazioni di alcuni chef stellati Michelin. La lista va da Martín Berasategui, creatore del primo ristorante a tre stelle di Barcellona, il Lasarte, a Sergi Arola, che lavora all’Hotel Arts, o Jordi Cruz, capo dell’Àbac, senza dimenticare Carme Ruscalleda, responsabile del Moments, all’hotel Mandarin Oriental. Inoltre, da Barcellona, è possibile raggiungere facilmente il suo ristorante Sant Pol, nella piccola città costiera di Sant Pol de Mar, che ha ricevuto tre stelle Michelin.
Ad ogni modo, la vasta gamma di bar e ristoranti di Barcellona (nel 2016 sono stati 7.400 gli esercizi di ristorazione registrati, per lo più concentrati nel quartiere dell’Eixample) include molti altri locali di notevole successo.
Uno di questi è il ristorante Els Quatre Gats, un angolo secolare del Quartiere Gotico frequentato da scrittori, musicisti e pittori di fama internazionale, come Rubén Darío, Antoni Gaudí, Isaac Albéniz, Enric Granados e Pablo Picasso. Secondo la leggenda, quest’ultimo era presente molto spesso in un altro dei punti di riferimento culinari di Barcellona: le 7 Portes, inaugurato nel 1836, le cui deliziose specialità della cucina catalana sono state gustate anche da personaggi del calibro di Federico García Lorca, Salvador Dalí, Gabriel García Márquez, Maria Callas, Orson Welles e Woody Allen.

Tuttavia, il più storico di questa zona è il Can Culleretes, il ristorante più antico della Catalogna e il secondo più antico della Spagna, secondo il Guinness dei primati (ha aperto nel 1786).
A questo breve elenco vanno aggiunti i ristoranti di pesce che costellano il Paseo de Joan de Borbón, nel tradizionale quartiere di pescatori della Barceloneta.
Tuttavia, se l’obiettivo è quello di godere di viste incomparabili, non c’è niente di meglio che cenare o bere un drink sulla terrazza di uno degli hotel che aprono le loro porte su Passeig de Gràcia, o all’hotel W Barcelona, famoso per la sua inconfondibile silhouette a forma di vela, e situato sul lungomare. La montagna del Montjuic ospita anche altri due ristoranti di prima classe che offrono una vista impressionante dall’alto: lo Xalet e il Miramar.
Tuttavia, ogni angolo della città è perfetto per gustare alcune tapas tradizionali o l’imbattibile pa amb tomàquet, uno degli accompagnamenti stellati della cucina catalana.
E un ultimo consiglio: quando si ha voglia di gustare un cocktail, vale la pena visitare la Torre Rosa, un’antica casa indiana con un bel giardino e perfettamente collegata al centro con autobus, metropolitana o treno suburbano Renfe.

APP PER VISITARE BARCELLONA

Quando si viaggia in una città all’avanguardia e innovativa come Barcellona (la quale possiede un proprio quartiere tecnologico, il 22@, situato nel quartiere di Poblenou, dove si trovano anche gli appartamenti di Lugaris), non potevano mancare le app per il cellulare che aiutano a scoprire la città. Di seguito, in ordine alfabetico, menzioniamo le 10 app su Barcellona che sono indispensabili per ogni visitatore, disponibili sia per dispositivi Apple che Android.

  • AMB Taxi Barcelona. Niente più truffe: con questa app, sviluppata congiuntamente dal Comune di Barcellona e dall’Autorità dei Trasporti Metropolitani (AMB), gli utenti possono scoprire quanto costa approssimativamente una corsa in taxi tra due punti specifici.
  • • 22@ Barcellona, il distretto dell’innovazione. Questa audioguida ufficiale, che dura più di un’ora, ripercorre la storia del vecchio distretto industriale che, negli ultimi due decenni, è diventato un terreno fertile per aziende tecnologiche e start-up di grande fama internazionale. Si può ascoltare in spagnolo, catalano, inglese e francese.
  • • Guida ufficiale di Barcellona. Si tratta di un’applicazione interattiva che mette in comunicazione l’offerta turistica della città con l’utente. È anche multilingue, essendo disponibile in spagnolo, catalano, inglese, francese, tedesco e italiano.
  • • Barcelona Metro Walks. Questa audioguida ufficiale propone sette itinerari, organizzati a seconda della vicinanza, e facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Disponibile in spagnolo, catalano e inglese.
  • • Barcelona Restaurants. La guida ufficiale dei ristoranti di Barcellona, prodotta da Turisme de Barcelona, è ora disponibile in formato app. Con essa, i buongustai avranno accesso a una selezione di 170 locali gastronomici, con un eccellente rapporto qualità-prezzo. Come nei casi precedenti, è in’edizione multilingue: spagnolo, catalano, inglese, francese e mandarino.
  • • Barcelona Then and Now. Questa app unica nel suo genere mostra per immagini come la capitale catalana si è evoluta nel corso dell’ultimo secolo e confronta le vecchie foto dei principali luoghi di interesse con il loro stato attuale.
  • • La Barcelona de Gaudí. Offre un’audioguida di più di un’ora su circa 11 delle più importanti costruzioni che Antoni Gaudí ha lasciato alla città. In questo caso, può essere ascoltata in spagnolo, catalano, inglese e francese.
  • • La Barcelona Medieval. Questa applicazione per cellulari propone un viaggio nel tempo che riporterà il viaggiatore fino al XII secolo e che mostrerà i principali edifici romanici e gotici della capitale catalana. È in spagnolo, catalano, inglese e francese.
  • • mTrip. Oltre a fornire informazioni sui monumenti, permette di creare itinerari turistici personalizzati. Il suo prezzo è di 4,99 euro.
  • • TMB App. L’applicazione del consorzio Transports Metropolitans de Barcelona è perfetta per calcolare il percorso più breve con i mezzi pubblici (metro, autobus, tram, treno…) tra due punti della città e i vari comuni dell’area metropolitana. È inoltre possibile consultare gli orari, la frequenza, le rotte…

Cookies

Questa pagina utilizza i cookie

Leggi di più